L’intelligenza artificiale si riflette sempre più in quasi tutti i campi della società umana. La riproduzione assistita non fa eccezione. Sanatorium Helios è grazie alla lunga e stretta collaborazione con la clinica australiana GENEA, la prima clinica in Repubblica Ceca e Slovacchia ad utilizzare gli incubatori GERI dal 2016. Il software di questi mini-incubatori consente di analizzare una grande quantità di dati e informazioni che potrebbero indicare la qualità dell’embrione e la sua capacità di ulteriore sviluppo e di gravidanza di successo.

È quindi un’altra possibilità per valutare la qualità dell’embrione – non solo la valutazione dell’occhio di un embriologo esperto, l’esame PGT, ma anche con l’aiuto della cosiddetta intelligenza artificiale.

Durante quest’anno, in tutti i nostri centri saranno presenti 10 incubatori GERI, il cui software sta gradualmente imparando la valutazione dei singoli parametri di sviluppo dell’embrione e può valutare il potenziale dell’embrione in modo oggettivo.

Solo il tempo dirà se questa valutazione si rifletterà nell’aumento del successo dei cicli di fecondazione in vitro, ma i risultati finora sembrano molto promettenti.

 

L'intelligenza artificiale
L'intelligenza artificiale
L'intelligenza artificiale